Home » Bioedilizia-Dizionario Tecnico » Sfasamento Termico

Sfasamento Termico

Relativamente ad una parete o ad un tetto, ne rappresenta la capacità di ritardare l'ingresso del caldo estivo in casa. Tale capacità dipende non solo dalla massa superficiale della parete ma anche dalla capacità termica degli elementi che la compongono, cioè dalla quantità di calore che essi sono in grado di assorbire. Per mantenere condizioni di benessere tale valore, espresso in unità di tempo, dovrebbe essere minimo di 8 ore. In questo modo le pareti e il tetto saranno in grado di accumulare il calore delle ore più calde (ritardando la sua entrata) e lo smorzamento, che gli elementi sono in grado di garantire, produrrà una riduzione del valore di temperatura.