Il fine ultimo della bio-edilizia è la sostenibilità ambientale

Il settore della bio-edilizia offre un’opportunità interessante a chi è molto sensibile al problema ambientale: costruire la propria abitazione all’insegna di una maggiore sostenibilità. I benefici, però, sono anche altri, ossia una riduzione dei costi della manodopera e una rapidità di costruzione senza precedenti. Per la risoluzione di tali problemi ci pensa la tecnica modulare, che ha incentivato professionisti del settore e bio-architetti ad “abbracciare” questa tecnica all’avanguardia, molto più efficiente rispetto alle tradizionali abitazioni.

Leggi di più

Perché vivere in una casa a zero emissioni (o quasi)?

Un tetto rassicurante sulla testa è l’obiettivo di ogni individuo o famiglia, ma comporta numerosi sforzi economici. Oggi, è un po’ cambiato il modo di “vivere” la casa, in cui si da risalto soprattutto al problema ambientale e alla sua tutela. Se, negli anni passati, l’acciaio e il cemento erano considerati le materie principali per realizzare qualsiasi edificio, adesso la situazione è leggermente cambiata. Nell’era moderna, i nuclei abitativi e le infrastrutture in generale seguono particolari standard costruttivi e ambientali, facendo un largo uso di legnami pregiati provenienti da foreste controllate (in cui per ogni albero tagliato se ne piantano due e così via).

Leggi di più